Home arrow Nuntio Vobis
Nuntio Vobis
gen 11 2019
Dai qualità a questo anno partendo dalle relazioni PDF Stampa E-mail
Riflessioni
Scritto da Redazione   
venerdì 11 gennaio 2019

 

Quest'anno metti da parte le promesse eroiche e parti da qualcosa di concreto,
che più concreto non si può.

Quest'anno parti dalle tue relazioni, a tutti i livelli.

 

di Sara Manzardo

Fonte: CORXII

 

agenda2019.jpg

 

Il miglior modo per iniziare bene un nuovo anno è quello di non fare buoni propositi. O meglio, di non fare propositi irrealizzabili, con il solo scopo di dare una svolta apparente alla propria vita e alla propria routine, dimenticando che senza una motivazione valida e di vitale importanza possiamo diventare eroi per qualche istante, ma forse non felici.

Quello che ci muove, quello che ci fa cambiare vita, quello che "ci converte" - nel senso letterale che significa "cambiare direzione"- non è il sentito dire, non è un'idea astratta, non è una moda da seguire, non è il "me l'ha detto lui".

Ciò che veramente dà un senso alla tua decisione di cambiare vita e di abbandonare un comportamento, uno stile, un modo di pensare e di agire, è la consapevolezza che ciò per cui cambi è decisamente e sicuramente migliore di ciò che lasci. Finché non scopri quella cosa per cui vale la pena vivere e cambiare strada, ogni buon proposito, anche il migliore, resterà l'ennesimo eroico tentativo non proprio riuscito a cui ripensare a fine anno.

La motivazione migliore è questa: scoprire quella chiave che ti rende felice, e la felicità - quella vera - lo sai bene che non ha consistenza se non comprende gli affetti, l'amore, la tua interiorità.

Ecco allora la proposta: quest'anno metti da parte le promesse eroiche e parti da qualcosa di concreto, che più concreto non si può. Quest'anno parti dalle tue relazioni, a tutti i livelli.

 

Leggi tutto...
 
gen 11 2019
Feste e avvenimenti della nostra parrocchia PDF Stampa E-mail
Annunci Parrocchiali
Scritto da Redazione   
venerdì 11 gennaio 2019

 

Lo scorso 6 gennaio abbiamo ascoltato l'annuncio del calendario della Chiesa universale,

ecco il calendario delle feste e degli avvenimenti che, invece,  si riferiscono alla vita della nostra Chiesa particolare:

 

 

sacraments19.jpg

 

 

Il sacramento del Battesimo sarà amministrato nei prossimi mesi il: 13 gennaio, 17 febbraio, 3 Marzo, 20 aprile durante la Veglia Pasquale, il 19 maggio e il 23 giugno.


La Prima Confessione dei bambini di 3° elementare sarà celebrata Lunedì 8 Aprile alle ore 16,30.

 

Le Prime Comunioni saranno amministrate durante la Messa delle ore 11.00:

1° turno
il 5 Maggio (Le classi di Michele Giorgio e Antonio Torelli);

2° turno il 12 Maggio (Le classi di Gianna Castoro e Ilaria De Cecco).


La Cresima sarà amministrata il 9 Giugno : Solennità di Pentecoste alle ore 9.30 e 11.30.


Festa della Madonna di Quasano: 16 Giugno (3a Domenica del mese)


Festa dei Santi Patroni: 1 Settembre (1a Domenica del mese)

 
dic 29 2018
Buon 2019 PDF Stampa E-mail
Riflessioni
Scritto da Redazione   
sabato 29 dicembre 2018
 
Il Signore non è magico, non promette dei cambiamenti eclatanti quando finisce un anno e ne comincia un altro.

Lui ama cambiare la realtà dall'interno delle nostre anime, entrando nella nostra vita con delicatezza,
come la pioggia nella terra, per poi portare i frutti.
Papa Francesco
 
anno_nuovo19.png
 
dic 25 2018
Buon Natale! PDF Stampa E-mail
Riflessioni
Scritto da Redazione   
martedì 25 dicembre 2018
auguri_natale18.png
 
🌟Gesù è il regalo perfetto e indescrivibile di Dio. 

La cosa sorprendente è che non solo riceviamo questo dono,

ma siamo in grado di condividerlo con gli altri. 

Buon Natale! 🌟 
Don Marino, don Alessandro
e la redazione di sannicolatoritto.it e della pagina facebook Parrocchia San Nicola - Toritto
 
dic 23 2018
Quarta domenica d'Avvento PDF Stampa E-mail
Riflessioni
Scritto da Angela Fariello   
domenica 23 dicembre 2018

Signore, fa' splendere il tuo volto e noi saremo salvi

4avvento18.png
Il Viandante sul mare di nebbia è una delle opere pittoriche più suggestive ed evocative. Fu realizzato intorno al 1818 dal pittore romantico tedesco Caspar David Friedrich. 
 
Il misterioso uomo ritratto di spalle si affaccia su una valle dai confini inquietanti. Avvolta nella neddia più impenetrabile. Chi guarda il quadro si sente in compagnia del misterioso viandante. E ne condivide le intense emozioni. In te quali suscita?
 
È sicuramente una delle metafore più eloquenti del cammino della vita. Col suo mistero, le sue sorprese, i suoi pericoli. E noi ci ritroviamo come quel viandante, affacciati sul burrone indecifrabile del futuro.
 
La nostra vita ha già conosciuto tempi faticosi e bui. Abbiamo scoperto di non essere immuni alle delusioni e al dolore. E questa è una esperienza che anche la Bibbia conosce bene. Ne parla a più riprese, per più persone. Anche presentando il piccolo paese di Betlemme, commenta:
«Dio li metterà in potere altrui fino a quando partorirà colei che deve partorire»
(Mi 5, 2)
 
La cosa bella della Bibbia è che pone sempre un limite alle sofferenze. Le situazioni dolorose, delle quali cadiamo in potere, non sono una condizione definitiva. Sono tempi di passaggio. Valli nebulose che incrociamo lungo il nostro pellegrinaggio.
 
Il profeta Michea presenta la fine delle difficoltà con l'immagine di un parto. Proprio come quello del quale ci stiamo preparando a fare memoria nel Natale.
 
Allora pure questo quadro, così carico di emozioni contrastanti, diventa una finestra sulla speranza. E si offre come metafora anche del percorso del nostro Avvento, che sta per volgere alla conclusione.
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 9 di 478

Vinaora Visitors Counter

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterToday844
mod_vvisit_counterYesterday729
mod_vvisit_counterThis week2516
mod_vvisit_counterThis month23816
mod_vvisit_counterAll4928916

Login

Live Users

Created by Francesco Benedetto