Home arrow Guest Book

Ultimi Articoli

  • 17:56 - 07.05.2020 Nuntio Vobis ->> Papa Francesco

     

    papa_francesco.jpg

     

    Cari fratelli e sorelle,

    è ormai vicino il mese di maggio, nel quale il popolo di Dio esprime con particolare intensità il suo amore e la sua devozione alla Vergine Maria. È tradizione, in questo mese, pregare il Rosario a casa, in famiglia. Una dimensione, quella domestica, che le restrizioni della pandemia ci hanno "costretto" a valorizzare, anche dal punto di vista spirituale.

    Perciò ho pensato di proporre a tutti di riscoprire la bellezza di pregare il Rosario a casa nel mese di maggio.

    Lo si può fare insieme, oppure personalmente; scegliete voi a seconda delle situazioni, valorizzando entrambe le possibilità. Ma in ogni caso c'è un segreto per farlo: la semplicità; ed è facile trovare, anche in internet, dei buoni schemi di preghiera da seguire.

    Inoltre, vi offro i testi di due preghiere alla Madonna, che potrete recitare al termine del Rosario, e che io stesso reciterò nel mese di maggio, spiritualmente unito a voi. Le allego a questa lettera così che vengano messe a disposizione di tutti.

     

    Cari fratelli e sorelle, contemplare insieme il volto di Cristo con il cuore di Maria, nostra Madre, ci renderà ancora più uniti come famiglia spirituale e ci aiuterà a superare questa prova.

    Io pregherò per voi, specialmente per i più sofferenti, e voi, per favore, pregate per me. Vi ringrazio e di cuore vi benedico.

     

     

     

    Roma, San Giovanni in Laterano, 25 aprile 2020
    Festa di San Marco Evangelista

     

    Papa Francesco

    firmapapafrancisco.png

    Leggi tutto...
  • 18:11 - 28.03.2020 Nuntio Vobis ->> Papa Francesco

     

    MOMENTO STRAORDINARIO DI PREGHIERA
    IN TEMPO DI EPIDEMIA

    MEDITAZIONE DEL SANTO PADRE FRANCESCO

    «Venuta la sera» (Mc 4,35). Così inizia il Vangelo che abbiamo ascoltato. Da settimane sembra che sia scesa la sera. Fitte tenebre si sono addensate sulle nostre piazze, strade e città; si sono impadronite delle nostre vite riempiendo tutto di un silenzio assordante e di un vuoto desolante, che paralizza ogni cosa al suo passaggio: si sente nell'aria, si avverte nei gesti, lo dicono gli sguardi. Ci siamo trovati impauriti e smarriti. Come i discepoli del Vangelo siamo stati presi alla sprovvista da una tempesta inaspettata e furiosa. Ci siamo resi conto di trovarci sulla stessa barca, tutti fragili e disorientati, ma nello stesso tempo importanti e necessari, tutti chiamati a remare insieme, tutti bisognosi di confortarci a vicenda. Su questa barca... ci siamo tutti. Come quei discepoli, che parlano a una sola voce e nell'angoscia dicono: «Siamo perduti» (v. 38), così anche noi ci siamo accorti che non possiamo andare avanti ciascuno per conto suo, ma solo insieme.

     

     

    papa27marzo20.jpg
     

    È facile ritrovarci in questo racconto. Quello che risulta difficile è capire l'atteggiamento di Gesù. Mentre i discepoli sono naturalmente allarmati e disperati, Egli sta a poppa, proprio nella parte della barca che per prima va a fondo. E che cosa fa? Nonostante il trambusto, dorme sereno, fiducioso nel Padre - è l'unica volta in cui nel Vangelo vediamo Gesù che dorme -. Quando poi viene svegliato, dopo aver calmato il vento e le acque, si rivolge ai discepoli in tono di rimprovero: «Perché avete paura? Non avete ancora fede?» (v. 40).

    Cerchiamo di comprendere. In che cosa consiste la mancanza di fede dei discepoli, che si contrappone alla fiducia di Gesù? Essi non avevano smesso di credere in Lui, infatti lo invocano. Ma vediamo come lo invocano: «Maestro, non t'importa che siamo perduti?» (v. 38). Non t'importa: pensano che Gesù si disinteressi di loro, che non si curi di loro. Tra di noi, nelle nostre famiglie, una delle cose che fa più male è quando ci sentiamo dire: "Non t'importa di me?". È una frase che ferisce e scatena tempeste nel cuore. Avrà scosso anche Gesù. Perché a nessuno più che a Lui importa di noi. Infatti, una volta invocato, salva i suoi discepoli sfiduciati.

     

     

    Leggi tutto...
  • 18:33 - 07.03.2020 l'Incontro online ->> dalla Redazione

     

    Presso il Centro Parrocchiale, nelle edicole e nei negozi è possibile acquistare
    il nuovo numero de l'incontro!

    Vi ricordiamo che acquistando un numero di questo periodico
    (o, meglio ancora, abbonandovi)
    darete un importante contributo per far sì che L'incontro
    continui a svolgere la missione che si è preposta trent' anni fa:
    essere strumento di informazione e amplificazione della voce dei cittadini di Toritto.


    Chiunque può collaborare, a titolo gratuito, basta contattare la redazione presso il Centro Parrocchiale
    o inviare una email all'indirizzo lincontro@sannicolatoritto.it .

    La collaborazione è da intendersi come volontaria e gratuita.

     

     

    Clicca qui per scaricare il pdf del numero di febbraio 2020

     

     

     incontro_febbraio20.jpeg

     

     

    In questo numero:

     

    Focus: Agri e Cultura

    Dalla parrocchia: Un oratorio ad ecologia integrale

    Storie nostre: Disabilità: a colori

    EducAZIONando: La scuola che vorrei? È quella sotto casa

     

     

    e molto altro!

    Leggi tutto...

Guest Book

Firma il registro


Giuseppe Campione    29 luglio 2007 14:34 | Nessuna CittÃ
Un saluto a tutti i parrocchiani e frequentatori del sito, si parte per il camposcuola destinazione Dobbiaco! Ciao a tutti!!!

Angela    11 luglio 2007 22:25 | Nessuna CittÃ
Fino a quando si fanno critiche costruttive sta bene. Anzi ci servono a migliorarci... perciò quelle sono più che ben accette

Giuseppe Campione    27 giugno 2007 19:40 | Nessuna CittÃ
Io comunque, non riesco ancora a capire la funzione di una guest book, io sin da scuola ho sempre saputo che è un registro dove un visitatore lascia il proprio commento e non un registro dove si chiacchiera e discute, per questo ci sono i forum, ma la struttura non prevede ancora questo sistema, per diversi motivi. Chi frequenta sistematicamente la vita della comunità parrocchiale, sa delle diverse attività e iniziative che si svolgono al suo interno, il sito internet non vuole essere un mezzo dove la parola del Signore non può arrivare (a questo proposito leggi il saluto del parroco), ma un mezzo alternativo e aggiuntivo per la sua diffusione. Hai ragione quando dici che il sito è un pò fermo, ma d'estate le attività dell'anno pastorale volgono al termine e l'anspi sta preparando l'estate insieme della quale ne è stato parlato durante la Messa domenica, mettereno a brevissimo anche la sua presentazione on-line!

Particella di SODIO    26 giugno 2007 18:33 | Nessuna CittÃ
VotoVotoVotoVotoVoto
Forse sono stato troppo duro! Mi dispiace! ...ma mi fa tanto caldo! Rischio di evaporare! :upset

Particella di SODIO    26 giugno 2007 18:12 | Nessuna CittÃ
VotoVotoVotoVotoVoto
Caro amico di Parrocchia! In fondo era solo una battuta! Ma visto che la metti così, ti dico anch'io due paroline!
Dunque... che il Guest di questo sito sia IMMOBILE e VUOTO di interventi recenti è un dato di fatto: nessuno può metterlo in dubbio... NEANCHE TU!
Aggiungo, poi, che se c'è un Guestbook, non l'ho attivato io ...e se non vi ci partecipa nessuno, non è certo colpa mia! E' EVIDENTE e RISCONTRABILE, no? Ed io mi sono limitato a fare una battuta su questo e soltanto questo!
Che poi c'è da fare altro nella vita di parrocchia e al di fuori del "virtualismo informatico”, lo so benissimo ma non ti ha chiesto nessuno di parlarne, ANZI, avresti dovuto farlo tu stesso INFORMANDO gli utenti di questo sito e presentando magari ciò che state preparando per l'estate! Tutto ciò aggiornando magari la "prima pagina" (ferma alla festa di quasano), e la pagina "Incontri On line" (ferma alla consulta con un articolo dell'8 maggio). Ma forse siete troppo impegnati per farlo (e ci credo, su questo non ho dubbi) però non prendetevela con chi è a casa e magari non sa nulla: il sito è vostro ed è stato creato per dare informazione: alla luce dei fatti, purtroppo, questa manca!
Poi puoi fare pure tutte le insinuazioni che vuoi: pensare pure che il "miglior confidente" di uno che sta a casa sia un monitor e che questi non è che un "poveretto"! Ma sono solo cattiverie, te lo dico io, che non si addicono sicuramente ad un ragazzo di parrocchia! E poi non ti conviene parlare così: Immagina un po' se qualcuno non avesse la possibilità di uscire di casa per qualche motivo e non potesse partecipare a quello che tu identifichi in un meeting di giocherelloni? Immagina se durante queste calde giornate egli non avesse che il sollievo di "guardare" soltanto attraverso il computer quello che non potrebbe guardare (per un motivo o per un altro) dal vivo?
Beh... io pensavo si trattasse solo di sfortuna e cattiva sorte, invece da oggi ho capito che si tratta pure di "POVERETTI" che non possono capirti.
Comunque OK, grazie mille per la risposta! Con essa avete dimostrato che la vostra PRESENZA VIRTUALE non è un miraggio e almeno chi non sapeva che state organizzando qualcosa... ADESSO LO SA!!!
Il mio obiettivo è stato raggiunto... Grazie per l'attenzione! PASSO e CHIUDO!

Particella di SODIO    26 giugno 2007 12:15 | Nessuna CittÃ
C'è nessunoooooooo!? brrr... che solitudine! Me ne ritorno nella bottiglia di acqua LETE! Lì forse c'è più dinamismo!!!
Commento dell Commento dell'Amministratore:
Aahhahah!! Ironia di altissimo GRADO! :grin Infatti credo che tu abbia sbagliato bottiglia!...altro che acqua! ;)
Lo vuoi un consiglio da amico? Ogni tanto passa in Oratorio e valuta tu se c'è dinamismo o no!
Ci stiamo preparando ad accogliere al meglio un esercito di ragazzi di tutte le età e con una gran voglia di giocare e divertirsi!
Saranno in tanti e noi non siamo mai abbastanza!
Per vincere la tua solitudine questo fa per te: la medicina del DONARE per RICEVERE!
Scusaci se spesso mettiamo da parte la nostra "vitalità virtuale", quella che dovrebbe animare questo sito :( Purtroppo siamo incredibilmente invischiati nella "vita Reale".
Vieni con noi e non avere paura di essere colpito anche tu dal "virus vitale" della "Voglia di vivere" che i ragazzi, da bravi portatori sani, posseggono fin da piccoli...
Approfittane perchè poi si cresce e, ahimè... si guarisce!

Credo di aver detto abbastanza!
Dalle nostre parti la parola "solitudine" perde di significato e sfido chiunque a pronunciarla... Forse non tutti possono capirmi, specie chi ha un monitor come amico e una tastiera come miglior confidente! Poveretti! :cry

Temistocle    13 giugno 2007 16:26 | Nessuna CittÃ
Ragazzi nuove avventure su ghettotorittese.blogspot.com! VISITATE GENTE, VISITATE!

alipiiiii    12 giugno 2007 17:14 | Nessuna CittÃ
ciao


108
voci del registro
« 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 »

EasyBook

Vinaora Visitors Counter

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterToday371
mod_vvisit_counterYesterday794
mod_vvisit_counterThis week371
mod_vvisit_counterThis month371
mod_vvisit_counterAll5871564

Login

Live Users

Created by Francesco Benedetto