Home arrow Guest Book

Ultimi Articoli

  • 17:56 - 07.05.2020 Nuntio Vobis ->> Papa Francesco

     

    papa_francesco.jpg

     

    Cari fratelli e sorelle,

    è ormai vicino il mese di maggio, nel quale il popolo di Dio esprime con particolare intensità il suo amore e la sua devozione alla Vergine Maria. È tradizione, in questo mese, pregare il Rosario a casa, in famiglia. Una dimensione, quella domestica, che le restrizioni della pandemia ci hanno "costretto" a valorizzare, anche dal punto di vista spirituale.

    Perciò ho pensato di proporre a tutti di riscoprire la bellezza di pregare il Rosario a casa nel mese di maggio.

    Lo si può fare insieme, oppure personalmente; scegliete voi a seconda delle situazioni, valorizzando entrambe le possibilità. Ma in ogni caso c'è un segreto per farlo: la semplicità; ed è facile trovare, anche in internet, dei buoni schemi di preghiera da seguire.

    Inoltre, vi offro i testi di due preghiere alla Madonna, che potrete recitare al termine del Rosario, e che io stesso reciterò nel mese di maggio, spiritualmente unito a voi. Le allego a questa lettera così che vengano messe a disposizione di tutti.

     

    Cari fratelli e sorelle, contemplare insieme il volto di Cristo con il cuore di Maria, nostra Madre, ci renderà ancora più uniti come famiglia spirituale e ci aiuterà a superare questa prova.

    Io pregherò per voi, specialmente per i più sofferenti, e voi, per favore, pregate per me. Vi ringrazio e di cuore vi benedico.

     

     

     

    Roma, San Giovanni in Laterano, 25 aprile 2020
    Festa di San Marco Evangelista

     

    Papa Francesco

    firmapapafrancisco.png

    Leggi tutto...
  • 18:11 - 28.03.2020 Nuntio Vobis ->> Papa Francesco

     

    MOMENTO STRAORDINARIO DI PREGHIERA
    IN TEMPO DI EPIDEMIA

    MEDITAZIONE DEL SANTO PADRE FRANCESCO

    «Venuta la sera» (Mc 4,35). Così inizia il Vangelo che abbiamo ascoltato. Da settimane sembra che sia scesa la sera. Fitte tenebre si sono addensate sulle nostre piazze, strade e città; si sono impadronite delle nostre vite riempiendo tutto di un silenzio assordante e di un vuoto desolante, che paralizza ogni cosa al suo passaggio: si sente nell'aria, si avverte nei gesti, lo dicono gli sguardi. Ci siamo trovati impauriti e smarriti. Come i discepoli del Vangelo siamo stati presi alla sprovvista da una tempesta inaspettata e furiosa. Ci siamo resi conto di trovarci sulla stessa barca, tutti fragili e disorientati, ma nello stesso tempo importanti e necessari, tutti chiamati a remare insieme, tutti bisognosi di confortarci a vicenda. Su questa barca... ci siamo tutti. Come quei discepoli, che parlano a una sola voce e nell'angoscia dicono: «Siamo perduti» (v. 38), così anche noi ci siamo accorti che non possiamo andare avanti ciascuno per conto suo, ma solo insieme.

     

     

    papa27marzo20.jpg
     

    È facile ritrovarci in questo racconto. Quello che risulta difficile è capire l'atteggiamento di Gesù. Mentre i discepoli sono naturalmente allarmati e disperati, Egli sta a poppa, proprio nella parte della barca che per prima va a fondo. E che cosa fa? Nonostante il trambusto, dorme sereno, fiducioso nel Padre - è l'unica volta in cui nel Vangelo vediamo Gesù che dorme -. Quando poi viene svegliato, dopo aver calmato il vento e le acque, si rivolge ai discepoli in tono di rimprovero: «Perché avete paura? Non avete ancora fede?» (v. 40).

    Cerchiamo di comprendere. In che cosa consiste la mancanza di fede dei discepoli, che si contrappone alla fiducia di Gesù? Essi non avevano smesso di credere in Lui, infatti lo invocano. Ma vediamo come lo invocano: «Maestro, non t'importa che siamo perduti?» (v. 38). Non t'importa: pensano che Gesù si disinteressi di loro, che non si curi di loro. Tra di noi, nelle nostre famiglie, una delle cose che fa più male è quando ci sentiamo dire: "Non t'importa di me?". È una frase che ferisce e scatena tempeste nel cuore. Avrà scosso anche Gesù. Perché a nessuno più che a Lui importa di noi. Infatti, una volta invocato, salva i suoi discepoli sfiduciati.

     

     

    Leggi tutto...
  • 18:33 - 07.03.2020 l'Incontro online ->> dalla Redazione

     

    Presso il Centro Parrocchiale, nelle edicole e nei negozi è possibile acquistare
    il nuovo numero de l'incontro!

    Vi ricordiamo che acquistando un numero di questo periodico
    (o, meglio ancora, abbonandovi)
    darete un importante contributo per far sì che L'incontro
    continui a svolgere la missione che si è preposta trent' anni fa:
    essere strumento di informazione e amplificazione della voce dei cittadini di Toritto.


    Chiunque può collaborare, a titolo gratuito, basta contattare la redazione presso il Centro Parrocchiale
    o inviare una email all'indirizzo lincontro@sannicolatoritto.it .

    La collaborazione è da intendersi come volontaria e gratuita.

     

     

    Clicca qui per scaricare il pdf del numero di febbraio 2020

     

     

     incontro_febbraio20.jpeg

     

     

    In questo numero:

     

    Focus: Agri e Cultura

    Dalla parrocchia: Un oratorio ad ecologia integrale

    Storie nostre: Disabilità: a colori

    EducAZIONando: La scuola che vorrei? È quella sotto casa

     

     

    e molto altro!

    Leggi tutto...

Guest Book

Firma il registro


Redazione l'incontr    10 novembre 2007 12:48 | Nessuna CittÃ
Vorrei rendere noto che è possibile scrivere la propria opinione, commentando il relativo articolo, sul periodico "l'incontro".
La redazione chiede a tutti gli utenti una mano nel rendere migliore il giornale che da più di vent'anni è testimone della storia locale.

Francesco Benedetto    07 novembre 2007 02:57 | Nessuna CittÃ
VotoVotoVotoVotoVoto
Eppur si muove,
disse qualcuno... poco alla volta, con qualche difficoltà, il "sitarello" si muove. Solo un occhio superficiale e poco attento può ignorarlo. ;)
Stiamo cercando di vincere i nostri limiti. Limiti imposti dal tempo che fugge (nonostante le solite nottate spese come questa), dalla disponibilità dei nostri redattori, dalle non sempre perfette conoscenze degli strumenti informatici e da altri fattori che potete facilmente aspettarvi da chi purtroppo non può dedicarsi totalmente a questo (ulteriore) servizio.
Ringrazio comunque gli affezionati perchè con le loro critiche riusciremo a migliorare la nostra comunità!Sia quella virtuale che quella reale! Pian piano e con la vera partecipazione di tutti potremmo farcela. :)
Volete dimostrare la vostra volontà di cambiare l'essere "statico" della nostra comunità?
Partiamo con un esempio concreto: ogni articolo,solo de l'Incontro Online in precedenza, e da questa sera tutti gli altri, possiede una sezione di commento. Invece di attendere a lungo la pubblicazione di nuove notizie potreste lasciare due vostre righe. In questo modo dareste all'autore un feedback con interessanti spunti riflessivi o critici e soprattutto contribuireste a rendere con più fedeltà la vera immagine della nostra Comunità: comunità sempre VIVA!
(soprattutto quando c'è da dire o ridire la propria :grin )

Giuseppe Colacicco    06 novembre 2007 19:57 | Nessuna CittÃ
cambiamo questa homepage, e le news che scorrono sotto... per favore! :zzz

nicola scaringella    19 ottobre 2007 12:54 | Nessuna CittÃ
ok :grin vi saluto
arrivederci e grazie

nicola scaringella    10 ottobre 2007 10:55 | Nessuna CittÃ
CHIEDIAMO L ALLARGAMENTO SS 96 DA ALTAMURA A MODUGNO...
RADDOPPIAMO LE CORSIE SON 15 ANNI CHE ASPETTIAMO,...
Commento dell Commento dell'Amministratore:
Ringraziamo il caro Nicola Scaringella, assiduo (e unico) frequentatore del nostro guestbook per le sue ormai note news informative o per i suoi personalissimi spunti di riflessione/provocazione!
Purché si rimanga all'interno di un civile e rispettoso dibattito, ogni intervento sarà il benvenuto!
:sigh Però torno a ribadire:
la Guestbook è un "Libro degli ospiti", un modo semplice per lasciare un BREVE saluto o commento. Quindi cerchiamo di non esagerare! ;-)

nicola scaringella    10 ottobre 2007 10:53 | Nessuna CittÃ
BENZINA A METÀ PREZZO?DIAMOCI DA FARE... SIAMO VENUTI A SAPERE DI UN'AZIONE COMUNE PER ESERCITARE IL NOSTROPOTERE NEI CONFRONTI DELLE COMPAGNIE PETROLIFERE. SI SENTE DIRE CHE LA BENZINA AUMENTERÀ ANCORA FINO A 1.50 EURO ALLITRO. UNITI POSSIAMO FAR ABBASSARE IL PREZZO MUOVENDOCI INSIEME, IN MODOINTELLIGENTE E SOLIDALE. ECCO COME.... LA PAROLA D'ORDINE È "COLPIRE IL PORTAFOGLIO DELLE COMPAGNIESENZALEDERCI DA SOLI". POSTA L'IDEA CHE NON COMPRARE LA BENZINA IN UN DETERMINATO GIORNO HAFATTO RIDERE LE COMPAGNIE (SANNO BENISSIMO CHE, PER NOI,SI TRATTASOLODI UN PIENO DIFFERITO, PERCHÉ ALLA FINE NE ABBIAMO BISOGNO!), C'È UNSISTEMA CHE INVECELI FARÀ RIDERE POCHISSIMO,PURCHÉ SI AGISCA IN TANTI. PETROLIERI E L'OPEC CI HANNO CONDIZIONATI A CREDERE CHE UN PREZZOCHEVARIA DA 0,95 E 1 EURO AL LITRO SIA UN BUON PREZZO, MA NOI POSSIAMOFARLORO SCOPRIRE CHE UN PREZZO RAGIONEVOLE ANCHE PER LORO È CIRCA LAMETÀ. I CONSUMATORI POSSONO INCIDERE MOLTISSIMO SULLE POLITICHE DELLEAZIENDE: BISOGNA USARE IL POTERE CHE ABBIAMO. LA PROPOSTA È CHE DA QUI ALLA FINE DELL'ANNO NON SI COMPRI PIÙBENZINADALLE 2 PIÙ GROSSE COMPAGNIE, SHELL ED ESSO, CHE PERALTRO ORMAIFORMANOUN'UNICA COMPAGNIA. SE NON VENDERANNO PIÙ BENZINA (O NE VENDERANNO MOLTA MENO), SARANNOOBBLIGATE A CALARE I PREZZI. SE QUESTE DUE COMPAGNIE CALERANNO I PREZZI, LE ALTRE DOVRANNO PERFORZA ADEGUARSI. PER FARCELA, PERÒ DOBBIAMO ESSERE MILIONI DI NON-CLIENTI DI ESSO ESHELL, IN TUTTO IL MONDO. QUESTO MESSAGGIO PROVIENE DALLA FRANCIA, È STATO INVIATO AD UNATRENTINA DI PERSONE; SE CIASCUNA DIQUESTE ADERISCE E A SUA VOLTA LO TRASMETTE A, DICIAMO, UNA DECINA DIAMICI, SIAMO A TRECENTO. SE QUESTI FANNO ALTRETTANTO, SIAMO A TREMILA, E COSÌVIA.................. DI QUESTO PASSO, QUANDO QUESTO MESSAGGIO SARÀ ARRIVATO ALLA"SETTIMAGENERAZIONE", AVREMO RAGGIUNTO E INFORMATO 30 MILIONI DICONSUMATORI! INVIATE QUESTO MESSAGGIO A DIECI PERSONE CHIEDENDO LORO DI FAREALTRETTANTO. SE TUTTI SONO ABBASTANZA VELOCI NELL'AGIRE, POTREMMO SENSIBILIZZARECIRCA TRECENTO MILIONI DI PERSONE IN OTTO GIORNI! E' CERTO CHE,AD AGIRE COSÌ, NON ABBIAMO NIENTE DA PERDERE, NON VI PARE? CHI SE NE FREGA PER UN PO' DI BOLLINI E REGALI E BAGGIANATE CHE CIVINCOLANO A QUESTE COMPAGNIE. CORAGGIO, DIAMOCI DA FARE!!!

nicola scaringella    10 ottobre 2007 10:52 | Nessuna CittÃ
toritto FORZA E CORAGGIO...............intitoliamo la via ex statale 96 ora zona mercatale dal bivio ingresso da altamura sino alla caserma CC A
don PIERINO DATTOLI

nicola scaringella    02 ottobre 2007 10:56 | Nessuna CittÃ
:-& cia:-O

visita e collabora al sito UFFICIALE di toritto

http://it.youtube.com/watch?v=muKH4dLX4r8

http://ghettotorittese.blogspot.com/


108
voci del registro
« 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 »

EasyBook

Vinaora Visitors Counter

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterToday310
mod_vvisit_counterYesterday794
mod_vvisit_counterThis week310
mod_vvisit_counterThis month310
mod_vvisit_counterAll5871503

Login

Live Users

Created by Francesco Benedetto