Home arrow Nuntio Vobis arrow Mercoledì delle ceneri
mar 01 2022
Mercoledì delle ceneri PDF Stampa E-mail
Scritto da Angela Fariello   
martedì 01 marzo 2022
Accompagnaci o Signore, in questo tempo quaresimale donandoci la tua benedizione 
ceneri22.jpg
 
Dal Vangelo secondo Matteo (6,2-6, 16-18)
Quando fai l'elemosina, non suonare la tromba davanti a te, come fanno gli ipòcriti nelle sinagoghe e nelle strade, per essere lodati dalla gente. In verità io vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Invece, mentre tu fai l'elemosina, non sappia la tua sinistra ciò che fa la tua destra, perché la tua elemosina resti nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.
E quando pregate, non siate simili agli ipòcriti che, nelle sinagoghe e negli angoli delle piazze, amano pregare stando ritti, per essere visti dalla gente. In verità io vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Invece, quando tu preghi, entra nella tua camera, chiudi la porta e prega il Padre tuo, che è nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.
E quando digiunate, non diventate malinconici come gli ipòcriti, che assumono un'aria disfatta per far vedere agli altri che digiunano. In verità io vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Invece, quando tu digiuni, profùmati la testa e làvati il volto, perché la gente non veda che tu digiuni, ma solo il Padre tuo, che è nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà». 
La cenere
 
La cenere ci ricorda il percorso della nostra esistenza: dalla polvere alla vita. Siamo polvere, terra, argilla, ma se ci lasciamo plasmare dalle mani di Dio diventiamo una meraviglia. Eppure spesso, soprattutto nelle difficoltà e nella solitudine, vediamo solo la nostra polvere, ma il Signore ci incoraggia: il poco che siamo ha un valore infinito ai suoi occhi.
La polvere sul capo ci riporta a terra, ci ricorda che veniamo dalla terra e che in terra torneremo, siamo cioè deboli, fragili, mortali. Siamo polvere nell'universo. Ma siamo la polvere amata da Dio.
(Papa Francesco, Messa delle Ceneri - 26 febbraio 2020)
 
Preghiera
 
O Padre, ricco di misericordia,
all'inizio di questo cammino penitenziale,
ravviva in noi il desiderio di te
perché possiamo attenderenell'umiltà e nella gioia la Pasqua del tuo Figlio.
Rendici veri davanti a te,
nella preghiera, nel digiuno, nella carità,
perché tutto ciò che compiamo
sia sempre sotto il tuo sguardo 
AddThis Social Bookmark Button
 
< Prec.   Pros. >

Vinaora Visitors Counter

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterToday217
mod_vvisit_counterYesterday1468
mod_vvisit_counterThis week7766
mod_vvisit_counterThis month25794
mod_vvisit_counterAll7350613

Login

Live Users

No Members Online.
Created by Francesco Benedetto