Home arrow Nuntio Vobis
Nuntio Vobis
feb 17 2019
Giovani e fede: ecco cosa puoi fare per avvicinare i tuoi coetanei a Dio PDF Stampa E-mail
Riflessioni
Scritto da Angela Fariello   
domenica 17 febbraio 2019

di Sara Manzardo

Fonte: CORXIII

 

Le chiese sono vuote, ma noi giovani abbiamo sete di Dio: la sfida più grande è, oggi,

quella di contagiare i nostri coetanei con la bellezza della fede... 

 

young-people-selfie-with-pope.jpg

Fammi vedere in che cosa credi veramente, e ti dirò chi sei.

La sfida più grande per noi giovani cristiani è, oggi, quella di contagiare i nostri coetanei con la bellezza della fede. Il fatto che le chiese siano vuote - soprattutto di under 40 - non è colpa dell'insensibilità e della superficialità delle nuove generazioni, quanto piuttosto di un modo sbagliato, superficiale e non abbastanza efficace che fino ad ora è stato adottato per mostrarci che è bello credere, è bello vivere la Chiesa, è bello trovare il senso della propria vita.

Scriveva don Oreste Benzi: "guai a me se non predicassi il Vangelo, perché priverei gli uomini dell'incontro con Gesù". Credo sia questo il motivo che dovrebbe muoverci nel testimoniare la gioia del Risorto.

Le chiese sono vuote, ma noi giovani abbiamo sete di Dio, sete di infinito, sete di significato.Ecco allora che testimoniare la fede tra i nostri coetanei diventa una priorità, una sfida avvincente che avrà l'entusiasmo di scoprire il "perché" questi giovani si avvicineranno alla pienezzaattraverso la nostra amicizia e la nostra vita, senza l'ansia di contare "quante" persone abbiamo trascinato con la forza in parrocchia.

Sì, perché da una parte ci sono le religioni, che vanno in cerca di seguaci e magari rischiano di diventare settarie. Dall'altra c'è la fede che non guarda i numeri ma i cuori. E la fede in Gesù è per tutti gli uomini e le donne del mondo, è una fede che forma cercatori d'oro, che hanno capito dove sta la pienezza della vita e vogliono raccontarlo a tutti.

 

Leggi tutto...
 
feb 17 2019
Festa comunitaria di carnevale PDF Stampa E-mail
Annunci Parrocchiali
Scritto da Redazione   
domenica 17 febbraio 2019
carnevale19.png
 
gen 11 2019
Dai qualità a questo anno partendo dalle relazioni PDF Stampa E-mail
Riflessioni
Scritto da Redazione   
venerdì 11 gennaio 2019

 

Quest'anno metti da parte le promesse eroiche e parti da qualcosa di concreto,
che più concreto non si può.

Quest'anno parti dalle tue relazioni, a tutti i livelli.

 

di Sara Manzardo

Fonte: CORXII

 

agenda2019.jpg

 

Il miglior modo per iniziare bene un nuovo anno è quello di non fare buoni propositi. O meglio, di non fare propositi irrealizzabili, con il solo scopo di dare una svolta apparente alla propria vita e alla propria routine, dimenticando che senza una motivazione valida e di vitale importanza possiamo diventare eroi per qualche istante, ma forse non felici.

Quello che ci muove, quello che ci fa cambiare vita, quello che "ci converte" - nel senso letterale che significa "cambiare direzione"- non è il sentito dire, non è un'idea astratta, non è una moda da seguire, non è il "me l'ha detto lui".

Ciò che veramente dà un senso alla tua decisione di cambiare vita e di abbandonare un comportamento, uno stile, un modo di pensare e di agire, è la consapevolezza che ciò per cui cambi è decisamente e sicuramente migliore di ciò che lasci. Finché non scopri quella cosa per cui vale la pena vivere e cambiare strada, ogni buon proposito, anche il migliore, resterà l'ennesimo eroico tentativo non proprio riuscito a cui ripensare a fine anno.

La motivazione migliore è questa: scoprire quella chiave che ti rende felice, e la felicità - quella vera - lo sai bene che non ha consistenza se non comprende gli affetti, l'amore, la tua interiorità.

Ecco allora la proposta: quest'anno metti da parte le promesse eroiche e parti da qualcosa di concreto, che più concreto non si può. Quest'anno parti dalle tue relazioni, a tutti i livelli.

 

Leggi tutto...
 
gen 11 2019
Feste e avvenimenti della nostra parrocchia PDF Stampa E-mail
Annunci Parrocchiali
Scritto da Redazione   
venerdì 11 gennaio 2019

 

Lo scorso 6 gennaio abbiamo ascoltato l'annuncio del calendario della Chiesa universale,

ecco il calendario delle feste e degli avvenimenti che, invece,  si riferiscono alla vita della nostra Chiesa particolare:

 

 

sacraments19.jpg

 

 

Il sacramento del Battesimo sarà amministrato nei prossimi mesi il: 13 gennaio, 17 febbraio, 3 Marzo, 20 aprile durante la Veglia Pasquale, il 19 maggio e il 23 giugno.


La Prima Confessione dei bambini di 3° elementare sarà celebrata Lunedì 8 Aprile alle ore 16,30.

 

Le Prime Comunioni saranno amministrate durante la Messa delle ore 11.00:

1° turno
il 5 Maggio (Le classi di Michele Giorgio e Antonio Torelli);

2° turno il 12 Maggio (Le classi di Gianna Castoro e Ilaria De Cecco).


La Cresima sarà amministrata il 9 Giugno : Solennità di Pentecoste alle ore 9.30 e 11.30.


Festa della Madonna di Quasano: 16 Giugno (3a Domenica del mese)


Festa dei Santi Patroni: 1 Settembre (1a Domenica del mese)

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 9 di 480

Vinaora Visitors Counter

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterToday420
mod_vvisit_counterYesterday1946
mod_vvisit_counterThis week7397
mod_vvisit_counterThis month30859
mod_vvisit_counterAll4966493

Login

Live Users

Created by Francesco Benedetto